FANDOM


Socialismo Tricolore
Soctric2

Sigla

ST

Colori

VerdeBiancoRosso

Fondazione

Maggio 2011

Ideologia

Socialismo Nazionale, Patriottismo

Fondatore

Manfr

Presidente

-

Segretario

-

Deputati

1

Senatori

1


Socialismo Tricolore è una lista civica di natura socialista, patriottica e nazionale fondata dall'utente Manfr (attuale Presidente della Repubblica di Pir) il giorno 17/05/2011 alle ore 18:58 in vista delle Elezioni politiche generali che si sarebbero tenute di li a breve.

I leaders più attivi e noti della lista sono il Presidente Manfr e il senatore Defender.

Le OriginiModifica

Questa formazione politica pirriana affonda le sue radici nel III Congresso nazionale del PDS e nello specifico nel lancio della Terza Mozione "Patria, Socialismo e Libertà" che si aggiungeva a quella del Segretario uscente Garat "Sinistra di progresso" e a quella della sinistra interna "Per un nuovo Socialismo - Per un nuovo Pds".

La Terza Mozione vedeva infatti protagonisti Manfr (che si candidava Segretario), Italianista (candidato vice, oggi in Lista Repubblicana), Defender, John Galt (candidato Presidente sostenuto da tutte le mozioni), Teddy (oggi Henry Kissinger anche lui dentro LR).

Con un pizzico di repubblicanesimo e mazzinianesimo in più le origini idelogiche di Socialismo Tricolore sono proprio nel testo di presentazione di quella Terza Mozione di cui riportiamo un passaggio : La strada del perseguimento dell'interesse dei Lavoratori e, quindi, dell'interesse generale della Comunità nazionale non risiede in una contrapposizione a priori tra gruppi sociali, o nella acritica conservazione di produzioni obsolete, ma è innegabile che la difesa dei Lavoratori può procedere solo con il sostegno in tutto il mondo dei diritti che la Giustizia Naturale assegna a chi lavora e a chi è più debole, in modo che si possa spezzare la catena dello sfruttamento e giungere a un'alleanza tra le classi sociali progressive, in grado di dare pieno significato alla dimensione solidaristica e democratica della comunità nazionale. Marx e Schumpeter si incontrano, sotto lo sguardo benevolo di Mazzini. (cit. Manfr)

La mozione "Patria, Socialismo e Libertà" non arrivò al ballottaggio, posizionandosi dopo "Sinistra di progresso" e "Per un nuovo socialismo", la maggiorparte degli aderenti e dirigenti della Terza Mozione votarono al ballottaggio la mozione del Segretario uscente Garat.

La nascita di Socialismo Tricolore come lista in appoggio a ManfrModifica

Dopo i fatti di Clonopoli e il Consolato negli ultimi giorni di campagna elettorale, mentre il leader del centro-destra Occidentale presentava il cartello elettorale unitario di PDL, PCF, Conservatori e Liberali, il candidato Presidente di Uniti per POL Manfr lanciava il suo nuovo progetto Socialismo Tricolore.

Questi gli intenti della lista civica : "La Lista Civica "SOCIALISMO TRICOLORE" nasce a sostegno della candidatura alla Presidenza di Manfr, con la prospettiva di superare la scissione tra interessi di classe e interessi nazionali determinatasi nella Storia" (cit. Manfr)

Aderiscono al progetto Defender, l'utente Zlais (iscritto al Pds), l'utente Grifo (in passato esponente del centro-destra pirriano), l'utente ulver81.

Nel programma della lista hanno un forte peso le proposte riguardanti il tema delle banche e della sovranità nazionale.

Le critiche del centro-destra e di Lista RepubblicanaModifica

A poche ore dalla nascita della lista arrivano le prime critiche, l'ex-giocatore e dirigente del PDL Giò91 apre un 3d dal nome Adesso il centrosinistra per vincere ricorre ai "fascisti" accusando il centro-sinistra pirriano di voler vincere a tutti i costi imbarcando anche utenti di matrice fascista.

La discussione si accende nel giro di qualche post e in poco tempo anche da Lista Repubblicana, specialmente dal Segretario Olivo che teme una deriva nazional-socialista dello schieramento pro-Manfr, emergono le prime prese di posizione ostili, per placare gli animi lo stesso Manfr e i dirigenti pidiessini SteDiessino e Garat scrivono messaggi di chiarimento nella sede di Lista Repubblicana.

Questa diffidenza iniziale però non compromette l'accordo per il ballottaggio che Uniti per Pol, Lista Repubblicana e Socialismo Tricolore realizzano per portare Manfr alla vittoria.

Il risultato elettorale e le accuse di cal451 Modifica

Alle elezioni tra Camera e Senato Socialismo Tricolore raccoglie 14 voti ottenendo il 4,78%, ponendosi come seconda forza dello schieramento a sostegno di Manfr dopo il PDS , risultano eletti Manfr alla Camera (sostituito poi da Ulver81, dato che Manfr vince il ballottaggio presidenziale) e Defender al Senato.

A pochi giorni dal risultato elettorale l'utente cal451 (militante dei Conservatori) apre un 3d annunciando l'irregolarità riguardante la presentazione della lista Socialismo Tricolore, che non avrebbe rispettato i tempi costituzionali.

Ciononostante il centro-destra non ritiene opportuno un ricorso alla Corte Costituzionale che avrebbe potuto significare l'annullamento delle Elezioni.

Attualmente Socialismo Tricolore è nel gruppo parlamentare di Uniti per Pol alla Camera (rappresentato da Ulver81) ma ne ha uno autonomo al Senato dove esiste il gruppo "Socialismo Nazionale e Tricolore", costituito da Defender.

Socialismo Tricolore ha votato la fiducia al Governo Laico sostenuto anche dal Pds, da Lista Repubblicana, dal Movimento Indipendenti di Pir e da Comunismo e Libertà.


Le elezioni del marzo 2012Modifica

Con la legislatura che giunge al termine, Socialismo Tricolore perde uno dei suoi iscritti storici, Grifo, che decide di lasciare la politica attiva. Defender, pur non ritirando l'iscrizione alla lista come pensatoio culturale, decide di aderire al nuovo soggetto politico di Rinascita Nazionale, del quale diviene dirigente di spicco. Mantiene comunque fino alla fine della legislatura il suo appoggio al Governo Daniele, come unico componente del gruppo "Destra Sociale" al Senato.

Per bocca del suo principale esponente attivo, Manfr, Socialismo Tricolore riesce a moderare la proposta iniziale del Governo Daniele sulla riforma delle leggi sulla cittadinanza agli immigrati, che inzialmente, su proposta di SteDiessino e Francpolitik, predeva un limite di soli 3 anni per l'avvio delle pratiche e la concessione immediata per tutti i nati in Italia.

A Socialismo Tricolore in fase di riorganizzazione decidere di aderire l'utente Mariox, pur dichiarando di non voler partecipare attivamente alle elezioni e di condividere sopratutto le finalità culturali della lista.

Socialismo Tricolore partecipa alla nuova coalizione "Alleanza Progressista" a sostegno della ricandidatura di Manfr a Presidente, assieme alla lista della Sinistra Unita e al PDS. Alle urne Socialismo Tricolore ottiene ancora un buon risultato, eleggendo a Senatore il suo esponente di spicco Manfr e ottenendo complessivamente 10 voti.