FANDOM


Partito Liberale
60461399

Sigla

PL

Colori

BluBianco

Fondazione

Ottobre 2010

Ideologia

Liberalismo, Liberismo, Liberalconservatorismo

Fondatore

Chris Redfield, Burton Morris, Duca, Rudy, Cabraizinho

Presidente

-

Segretario

SuperMario

Deputati

1

Senatori

2

Partito Liberale è una formazione politica di stampo liberale e neo-liberista all'interno del cartello elettorale del centro-destra, Alleanza per la Libertà.

E' guidata dal Segretario/Portavoce SuperMario, che è anche CapoGruppo di Alleanza per la Libertà alla Camera dei Deputati.

Dal Terzo Polo LILLA-Progetto Liberale alla Costituente del nuovo PartitoModifica

L'idea di un terzo Polo pan-liberale contrapposto al centro-sinistra di Uniti per Pol e al centro-destra dell'asse PDL-PCF nasce tra il Settembre e l'Ottobre del 2010, quando si tiene il Congresso Straordinario di Progetto Liberale e si sta concludendo il lII Congresso Nazionale di LILLA-LiberaliLibertariLaburisti.

Entrambe le formazioni hanno una matrice liberale e libertaria comune ma condizioni e strutture diverse, se LILLA nonostante la rottura con Upp e la fine del governo Garat è comunque un partito forte, non si può dire lo stesso del vecchio partito di Ronnie che a detta dei suoi stessi iscritti (uno dei più duri al congresso è l'utente Tojo che accusa PL di essere in uno stato "pietoso") si trova in una situazione difficile, con pochi iscritti e senza una vera bussola politica.

La fine di questi due Congressi, praticamente contemporanei, da il via al processo costituente, il Congresso di LILLA approva la Mozione Burton Morris (storico leader prima di Radical e poi di LILLA) : "La dirigenza di LILLA deve fare il possibile per stipulare un'alleanza politico-elettorale con Progetto Liberale, e possibilmente con il BNP e il FLP, in modo tale da formare un terzo polo politico di area liberale, in contrapposizione con il centrosinistra e il centrodestra. La dirigenza deve lavorare per trovare un accordo per presentare insieme a loro un unico candidato liberale per le prossime elezioni presidenziali. La nostra identità e i nostri ideali vengono prima di tutto, allearsi con le altre, forze liberali e costituire, con alcune di esse, un nuovo soggetto politico liberale significherebbe finalmente raggiungere quell' obbiettivo di sempre che è stata l' unità dei liberali di PIR/POL."

Il Congresso di Progetto Liberale approva la mozione Ronnie che trasforma il partito in una associazione guidata da un organigramma che può decidere, qualora si creassero le condizioni, di far tornare attiva la formazione come soggetto politico.

Gli eventi che si succedono in seguito vanno ben oltre il perimetro tracciato dalla Mozione Burton Morris, infatti nel giro di poche settimane la costruzione di un Terzo Polo tra LILLA e Progetto Liberale (nasce la federazione "Nuovi Orizzonti Liberali") si trasforma in una vera e propria Costituente per un nuovo Partito, dove riunire tutti gli utente di fede liberale.

Inizialmente con l'adesione del britneyano ed ex-Lillino Benjamin Linus, si ipotizzava un coinvolgimento del Britney National Party, subito smentito da due messaggi molto chiari di Combat e Massimo Piacere che vi riportiamo : "Se benjamin linus vuole associare il nome liberale al BNP si può considerare fuori dal partito già da domani, saluti e in bocca al lupo.(Combat)

il BNP se sta coi liberali è solo per distruggerli. Mai alleanze coi finiani soprattutto! (Massimo Piacere)"

Il processo costituente quindi con il rifiuto del BNP si svolge principalmente in un 3d-assemblea denominato "per la Costituente Liberale" dove gli iscritti di LILLA e PL, con ospiti e diritto di tribuna dei neo-nati finiani di FLP, cominciano a discutere riguardo la Carta dei Valori e il Simbolo.

Alle ore 21:10 del 15-10-2010 l'allora Presidente della Repubblica Cabraizinho (LILLA), tra i più attivi nella fase costituente assieme a Chris Redfield, Tojo (provenienti da PL) e Burton Morris (proveniente da LILLA), apre il 3d del Partito Liberale.

Le Elezioni, il Primo Congresso e ClonopoliModifica

Sfumata l'ipotesi di alleanza con Futuro e Libertà per Pir (che opta per correre assieme ai Conservatori nel Fronte della Libertà) il Partito Liberale decide di andare alle Elezioni in maniera autonoma candidando il Presidente uscente Cabraizinho, in ticket con l'utente mc lovin.

Al primo turno il Partito Liberale raccoglie 68 voti alla Camera, ottenendo il 22,89% dei voti ed eleggendo 3 deputati (mc lovin, zulux e Cabraiznho), mentre al Senato con 73 voti ottiene il 25% eleggendo 4 senatori (Duca, Santiago, Burton Morris, benfy).

Tra il primo e il secondo turno il 9-10-2010 l'ex-presidente del Senato ed ex-leader della corrente di destra di LILLA SuperMario prende la tessera del Partito Liberale, nello stesso giorno viene aperto da Cabraizinho il Primo Congresso del Partito.

Durante il Primo Congresso si vengono a creare subito due indirizzi diversi sul fronte dell'organizzazione, tra la visione di SuperMario secondo alcuni più leaderistica e quella dello stesso Cabraizinho più democratico-pluralista.

Ciononostante queste dinamiche interne non si svilupperanno in uno scontro congressuale SuperMario-Cabraizinho perchè nel frattempo si abbatte sul Congresso lo scandalo Clonopoli che vede coinvolto anche e soprattutto il Partito Liberale, specialmente uno dei suoi iscritti, il Gengis, il partito prende subito le distanze dal suo operato.

Durante il Ballottaggio comunque dirigenti ed elettori del Partito Liberale (che aveva scelto di lasciare libertà di voto dopo una polemica interna sulla votazione da parte di Chris Redfield) si dividono abbastanza chiaramente : Chris Redfield, Burton Morris, Zulux e l'ala radicale votano Manfr, SuperMario, Benjamin Linus e gli ex-ronniani votano Occidentale.

La crisi durante il Consolato e la RifondazioneModifica

Il Consolato che colpisce duramente la vita dei Partiti di Transatlantico è particolarmente duro con il Partito Liberale e il suo primo congresso che rimane inattivo per molto tempo.

E' a Gennaio che SuperMario decide di prendere le redini della formazione con questi obiettivi che scrive nel 3d del Congresso :

"- Formare un consiglio direttivo provvisorio formato da Benfy, Duca, Rudy, Supermario, Santiago e Lucas86.

- Chiudere definitivamente con quanto è stato fino ad ora, rilanciare e rifondare il partito da zero a partire dallo statuto e dalla carta dei valori.

- Lasciare a me l' organizzazione del nuovo congresso che entro 30 giorni dall' apertura prometto avrà sbrigato tutto quello che c'è da fare e avrà eletto democraticamente una nuova dirigenza."

Gli utenti nominati da SuperMario rispondo all'appello ma nel frattempo la composizione interna del Partito è profondamente cambiata, Cabraizinho non è più attivo (tornerà in seguito per unirsi alla rifondazione di Lista Repubblicana), Chris Redfield idem (anche lui tornerà in seguito per lanciare un nuovo soggetto legalitario e ambientalista), l'ala radicale di Burton Morris e Zulux ha lasciato il gioco (salvo poi ritornare come Radical ma per schierarsi con il centro-sinistra), sono entrati alcuni ex-finiani come Lucas86 e apibroker (e durante il Congresso rifondativo farà richiesta di adesione anche TipoDestro) e l'ex-conservatrice Maria Vittoria.

Il congresso rifondativo viene aperto l'8 Febbraio del 2011, SuperMario diventa Portavoce/Segretario, l'impianto politico-programmatico grazie all'entrata di conservatori e finiani e all'uscita del radicale santiago che si candida con Uniti per Pol sposta a destra il baricentro di PL, che nel forum Liberalismo decide ad ampissima maggioranza (contrario solo l'ex-LILLA benfy) di sostenere la candidatura di Occidentale assieme al PDL, al PCF e ai Conservatori.

Dinanzi alla volontà di collocarsi organicamente nel centro-destra benfy lascia il Partito ed entra in Lista Repubblicana.

Nel centro-destra PL ottiene oltre alla candidatura di Maria Vittoria in ticket con Occidentale anche la libertà di coscienza sui temi eticamente sensibili.

Alle elezioni del post-Clonopoli tra Camera e Senato il nuovo Partito Liberale guidato da SuperMario raccoglie 25 voti, ottenendo l'8,53% dei voti, eleggendo lo stesso SuperMario alla Camera, Juv e Duca al Senato.

Nonostante questo risultato positivo per la rifondata forza politica liberale, il centro-destra viene sconfitto, Manfr diventa Presidente e le Camere vedono una maggioranza Uniti per Pol-Lista Repubblicana-Socialismo tricolore che da la fiducia al Governo Laico.

SuperMario diventa CapoGruppo di Alleanza per le Libertà (nome del cartello elettorale del centro-destra), Juv e Duca costituiscono il gruppo autonomo di PL al Senato, guidato da Juv.

Nel centro-destra del dopo-sconfitta SuperMario è tra quelli che auspicano una confederazione dei partiti del centro-destra.

CuriositàModifica

- Il leader della formazione ha annunciato tempo fa un giornale del Partito, chiamato The MinuteMan ma non è ancora uscito il primo numero

- Il pidiessino SteDiessino disse sulla Costituente Liberale "per me non durano"

Scritto da SteDiessino